Camper e Giramondo Viaggi di gruppo in camper
per 5 continenti

www.camperisti.it - info@camperisti.it

Camper e Giramondo

camper gruppo
Viaggi Estivi:
Irlanda, Norvegia Baltico
Home
I nostri viaggi
Informazioni
Chi siamo
Viaggiatori

USA west aprile-maggio 2017

24 aprile - 16 maggio 2017

Siamo ormai alla quinta edizione di questo splendido viaggio che tocca i luoghi più interessanti degli Sati Uniti, i grandi parchi, e le città di Los Angeles, San Francisco e Las Vegas: insomma, New York a parte, l'America più americana, quella dei film di Hollywood, dei pionieri nel selvaggio west, della generazione beat ed hyppie. Si parte in 35 persone da vari aeroporti per riunirsi a Londra e proseguire per Los Angeles.

La prima notte la passiamo allo Sheraton, ma poi andiamo subito a prendere i nostri 14 camper che abbiamo prenotato. La El Monte ci assegna tutti mezzi nuovi (eccetto uno), piccoli camper per lo standard americano, ma per noi sono grossi mansardati. Misurano all'estremità degli specchietti 3 metri di larghezza e pesano 5 tonnellate e mezza. La guida sarà facilitata dal cambio automatico e dal regolatore di velocità ma soprattutto dal traffico molto regolare e dai posteggi auto sempre abbondanti ed adattabili ai nostri veicoli.

Le dotazioni sono complete, abbiamo generatore, aria condizionata, stufa, una bella doccia, microonde, tostapane, forno, televisore ecc. Ed i campeggi spesso hanno in ogni piazzola allaccio elettrico da 5-8 kW, acqua, scarico grigie e nere, cavo antenna TV.


Nei camper C25 (da 4-6 persone) oltre al letto in mansarda vi è un comodo letto in coda ed anche una poltrona

Abbiamo un giorno a Los Angeles per riprenderci dal fuso e decidiamo di dedicarlo alla spiaggia di Santa Monica ed al museo di arte romana, greca ed etrusca Getty Villa, organizzatissimo e gratuito.


Una ragazza fa palestra sulla spiaggia di Santa Monica


Una sala del museo Getty, ospitato in una copia della villa dei Papiri di Ercolano, costruita dal miliardario sulle colline di Malibu

Si parte per Las Vegas, dove ci attende una indimenticabile passeggiata lungo la 'strip', il viale dove si affacciano i più famosi casinò. La foresta tropicale del Mirage, il canal grande nel Venetian, l'opulenza romana nel Caesar Palace, la fontana musicale del Bellagio, fino al New York, New York ed al castello medioevale dell'Excalibur. Tutto è pieno di luci, sfavillante, spudoratamente finto ma affascinante e meraviglioso.


Il canal grande, nel centro commerciale Rialto al primo piano dell'hotel Venetian (la luce diurna è artificiale)


Abbigliamento intimo in una vetrina di Las Vegas

Il nostro giro prosegue verso i grandi parchi del sud ovest. Ci addentriamo nell'altopiano del Colorado, per vedere una dopo l'altra le meraviglie che la natura ha creato con la roccia erosa da pioggia, vento e gelo. Il tempo ci assiste ed anche se qualche volta la quota ci porta aria fredda, il sole per lo più splende deciso.


Il fiume Colorado scorre in fondo al canyon, 1500 metri sotto di noi


Giochi di luce sull'arenaria stratificata dell'Antelope Canyon


Saliamo la scala a pioli per accedere alla Balcony House, nel parco Mesa Verde


Il nostro gruppo nelle vicinanze del parco nazionale degli Archi. Quello sotto l'arco Wilson è l'instancabile Emilio


In posa sul bordo del canyon, al Dead Horse Point, altro famoso punto panoramico del fiume Colorado


Con i più atletici abbiamo fatto il sentiero, abbastanza facile, fino al Delicate Arch, l'arco naturale usato come simbolo nelle targhe dello Utah.


La sua conformazione, le montagne innevate di sfondo (oltre 3000mt) e le levigate arenarie rosate che lo circondano lo rendono una meta spettacolare ed indimenticabile.


Nel Bryce Canyon facciamo il Navajo Trail, un sentiero che scende e risale passando attraverso i pinnacoli caratteristici di questo parco, chiamati 'hoodoo'


La sera a cena ci rilassiamo con uno spettacolo di musica country...


Passeggiata sulla crosta di sale che si trova nel punto più basso del continente, nella Valle della Morte. Nel cerchio il cartello che indica il livello del mare, 85 metri più in alto.


Uno dei nostri mezzi lungo la strada dei 20 muli, antico percorso per trasportare i minerali fuori dalla Valle della Morte

Il nostro giro ora ci riporta verso la California ed in particolare nella catena montuosa della Sierra Nevada, che offre due parchi di incontrastata bellezza, il parco nazionale delle Sequoia e quello della valle Yosemite. Grandi foreste di pini e di sequoie in vallate percorse da torrenti impetuosi e contornate da cime innevate ci accolgono. Siamo in pieno periodo di disgelo e tutto intorno alla valle Yosemite cadono altissime cascate tra nuvole di vapore. Solo alcuni di noi avranno l'emozione di un incontro con un orso: d'altra parte Yogi e Bubu non abitano qui, ma al parco di Yellostone...


Ai piedi di una grande sequoia


Una marmotta ci guarda perplessa nel parco delle Sequoia


La cascata 'velo da sposa' precipita nella valle di Yosemite


La sera nel campeggio si festeggiano i compleanni di Cesare e Ileana in allegria (i festeggiati si riconoscono dal copricapo...). Per l'occasione Beppe, il poeta del gruppo, declama un componimento in rima baciata:

Ileana e Cesarino
fanno insieme un bel festino
nuovi amici hanno trovato
con il viaggio prenotato.

Compie gli anni Ileana
nella terra americana
cinque stati ha visitato
con il camper mansardato

mentre invece Cesarino
che in cucina è assai bravino
organizza pranzi e cene
e ci riesce molto bene.

Noi gli Auguri vi facciamo
qui sul suolo americano
son sinceri, son di cuore
e van bene a tutte l'ore.

Ora i calici innalziamo
ed insieme noi brindiamo
senza aver dimenticato
chi il viaggio ha organizzato

e speriam che l'amicizia
nata in queste situazioni
possa aver continuità
regalando altre emozioni.

Si ritorna infine sulla costa, attraversando frutteti e vigneti che sono la maggiore produzione agricola della California. A San Francisco passeremo 3 notti per assaporare le bellezze di questa città affacciata su una grande baia. Città cosmopolita e tollerante per eccellenza, ha ospitato il movimento della beat generetion, gli hippy, le prime associazioni gay ed è abitata da innumerevoli popolazioni. Quando siamo stanchi di camminare il Pier 39, grazioso centro commerciale costruito sui moli del vecchio porto, ha tutto quello che serve per rifocillarsi


Case vittoriane restaurate in colori pastello e dietro i grattacieli del centro di San Francisco. L'ultimo a destra, in costruzione, è la Salesforce Tower, da qualche mese il più alto della città


Il Golden Gate si staglia rosso all'ingresso della baia di San Francisco

Infine si ritorna al punto di partenza, riconsegnamo senza troppi problemi i camper e passiamo la giornata visitando in bus i luoghi famosi di Hollywood, Beverly Hills e Venice, prima di riprendere l'aereo per l'Italia.


Tutti in posa a Rodeo Drive, la strada per lo shopping dei divi a Beverly Hills


Camper e Giramondo Home Page